Il blog di

Franco Stefanini

 

per una salute più CONSAPEVOLE

e una sanità più efficiente

e più sicura

contro gli errori perché non si ripetano

definizioni e consigli

leggi e procedure

eventi avversi e giustizia del malato

per sapere cosa fare e come comportarsi

per migliorare la sanità e il benessere di tutti

  • Franco Stefanini

Infezioni in ospedale: cosa sono e quante sono?


Cos’è un’infezione nosocomiale?


È una patologia infettiva contratta all’interno di una struttura ospedaliera (cioè un’infezione che non c’era prima del ricovero).

Alt! … Patologia infettiva?...

Infezione? Cos’è un’infezione?

È la reazione di un corpo all’invasione da parte di microorganismi esterni (come i batteri o i virus) che dopo essere entrati si moltiplicano e lo aggrediscono.

Si parla di infezione nosocomiale quando l’infezione subentra dopo un ricovero in ospedale. In altre parole: quando entri non ce l’hai, quando esci sì.

Succede spesso?

Quante infezioni nosocomiali si verificano in Italia?

In Europa si contano circa quattro milioni di casi l’anno. In Italia 700.000: più o meno il 6% del totale dei ricoverati. Sono tante? Sono poche? Sono sia tante sia poche: il numero infatti è basso confrontato con i ricoveri (pari al 6%), ma alto pensando che – stando alle ricerche* - sembra che fra queste almeno il 30% sia evitabile.

Evitare il 30% delle 700.000 infezioni annue contratte in ospedale, significherebbe ridurle di 200.000 unità e prevenire la morte di circa 1.500 persone.

Perché è importante cercare di ridurre le infezioni nosocomiali?

Perché l’infezione ospedaliera è la più frequente e grave complicanza dell’assistenza sanitaria, ed è un’emergenza sociale quanto economica per il Sistema Sanitario Nazionale.

Come ridurre le infezioni nosocomiali?

L'infezione nosocomiale è, quasi sempre, causata da un agente patogeno presente nell’ospedale.

Una corretta conoscenza delle linee guida e dei protocolli sulla prevenzione - lavaggio delle mani, utilizzo di dispositivi di protezione individuale (guanti, mascherine…), bonifica ambientale (gettare i rifiuti negli appositi contenitori, assicurarsi che tanto i laboratori quanto le sale operatorie siano sterili, mantenere una buona igiene nell’area ospedaliera) - aiuta a combattere questa patologia, ma il rischio di contrarre un’infezione nosocomiale (tanto da parte del paziente quanto del personale medico-sanitario) è comunque alto.

L’infezione, inoltre, è spesso accompagnata da una resistenza agli antibiotici. Ecco perché una corretta somministrazione d’antibiotici è essenziale per ridurre il rischio di contrarre un’infezione.

Tutte le linee guida, nazionali ed internazionali, sono categoriche: al momento del trattamento medico (intervento chirurgico o medicazione), la copertura antibiotica del paziente deve essere al suo picco massimo. Ma una somministrazione di antibiotici non idonei, o somministrati in modi e tempi non corretti, ne inficia l’efficienza.

Una profilassi non fatta, o fatta male, è inutile, e le numerose richieste che pervengono a Risarcimenti medici lo dimostrano.

Quali sono le cause delle infezioni nosocomiali?

Molte, e molto spesso umane (perché –ricordiamoci che in ospedale lavorano esseri umani, non robot, e gli esseri umani non sono infallibili).

L’infezione può partire da un problema di comunicazione tra il personale, oppure chi somministra il farmaco non conosce l’importanza del momento in cui la profilassi viene eseguita (anche se i medici dovrebbero accertarne la corretta esecuzione); ancora può essere portata dai parenti in visita. Persone stanche, sovraccaricate da turni disumani, possono sbagliare più facilmente e qui dovrebbe intervenire l’organizzazione, anzi: dovrebbe cambiare l’

Quel che Risarcimenti Medici vede, è che ancora troppe infezioni, e troppe morti, avvengono perché un certo farmaco viene somministrato troppo presto o troppo tardi e in questi casi non si parla (solo) di linee guida, ma si parla (semplicemente) di buona o cattiva pratica medica e della differenza che intercorre tra Sanità e Malasanità.

Fonti (per approfondire e verificare):

  • http://www.epicentro.iss.it/problemi/infezioni_correlate/infezioni.asp

  • http://www.epicentro.iss.it/problemi/infezioni_correlate/aggiornamenti.asp

  • http://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=18415

  • http://www.who.int/gpsc/5may/en/

  • http://www.med.unipg.it/ccl/Materiale%20Didattico/Microbiologia%20Perito/2014/Microbiologia%20clinica%20%28Perito%20Cenci%29/09.Infezioni%20ospedaliere.pdf

  • http://www.corriere.it/salute/dizionario/infezione/

Scarica la guida per tutelare la tua salute

Leggi la guida "Paziente preparato, paziente salvato"

NUMERO VERDE GRATUITO

800-912453

mart, merc, gio 15:00 - 18:00

Email

sos@risarcimentimedici.it

I nostri ambulatori

  • Torino

  • Milano

  • Roma

  • Genova

#infezionenosocomiale #quanteinfezioniinospedale #errorieinfezioni #controglierrorimedicifrancostefanini

GLI ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG

RISARCIMENTI MEDICI

sempre al tuo fianco

Coroca Group srl 

P.IVA 02077690978

Viale della Repubblica, 193 - 59100 PRATO (PO)

NUMERO VERDE GRATUITO 800-912453

mart, merc, gio 15:00 - 18:00

I NOSTRI AMBULATORI:

* TORINO      * MILANO

* GENOVA     * ROMA​