Il blog di

Franco Stefanini

 

per una salute più CONSAPEVOLE

e una sanità più efficiente

e più sicura

contro gli errori perché non si ripetano

definizioni e consigli

leggi e procedure

eventi avversi e giustizia del malato

per sapere cosa fare e come comportarsi

per migliorare la sanità e il benessere di tutti

  • Franco Stefanini

L'importanza dell'articolo 2 del DDL Gelli



Con l’articolo 2 del DDL GELLI tutte le strutture sanitarie (quindi sia pubbliche sia private) avranno l’obbligo di pubblicare sul proprio sito internet una relazione annuale su:

- gli eventi avversi verificatisi nella struttura;

- sulle cause che li hanno generati;

- sulle conseguenti iniziative messe in atto.

Eventi avversi?

Nella lingua italiana la frase “Evento avverso” si usa per descrivere episodi o effetti contrari alle aspettative, spiacevoli. A volte fatali.

Un evento avverso può essere imprevedibile e casuale, come un incidente, oppure può essere causato da imprudenza, imperizia o negligenza.

In ambiente sanitario, può riguardare la farmacologia, la chirurgia, la terapia o la diagnostica.

Può toccare il paziente, i visitatori o il personale sanitario.

Può ledere la vita, recidendola o compromettendola, di tutti gli attori coinvolti: vittime e colpevoli ne vengono toccati e – in qualche modo – investiti.

Quando si parla di evento avverso, paga chi subisce e paga chi colpisce e l’intero sistema ne soffre.

Cosa significa?

Che ogni struttura dovrà tenere traccia degli eventi avversi avvenuti al proprio interno e il passo avanti è straordinario perché ricordiamo come riconoscere un errore sia il primo passo per non ripeterlo.

CONTRO GLI ERRORI: non per punire ma perché non si ripetano.

Il testo integrale:

Art. 2.

(Attribuzione della funzione di garante per il diritto alla salute al Difensore civico regionale o provinciale e istituzione dei Centri regionali per la gestione del rischio sanitario e la sicurezza del paziente)

1. Le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano possono affidare all'ufficio del Difensore civico la funzione di garante per il diritto alla salute e disciplinarne la struttura organizzativa e il supporto tecnico.

2. Il Difensore civico, nella sua funzione di garante per il diritto alla salute, può essere adito gratuitamente da ciascun soggetto destinatario di prestazioni sanitarie, direttamente o mediante un proprio delegato, per la segnalazione di disfunzioni del sistema dell'assistenza sanitaria e sociosanitaria.

3. Il Difensore civico acquisisce, anche digitalmente, gli atti relativi alla segnalazione pervenuta e, qualora abbia verificato la fondatezza della segnalazione, interviene a tutela del diritto leso con i poteri e le modalità stabiliti dalla legislazione regionale.

4. In ogni regione è istituito, con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente e comunque senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, il Centro per la gestione del rischio sanitario e la sicurezza del paziente, che raccoglie dalle strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private i dati regionali sui rischi ed eventi avversi e sul contenzioso e li trasmette annualmente, mediante procedura telematica unificata a livello nazionale, all'Osservatorio nazionale delle buone pratiche sulla sicurezza nella sanità, di cui all'articolo 3.

5. All’articolo 1, comma 539, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, è aggiunta, in fine, la seguente lettera:

«d-bis) predisposizione di una relazione annuale consuntiva sugli eventi avversi verificatisi all’interno della struttura, sulle cause che hanno prodotto l’evento avverso e sulle conseguenti iniziative messe in atto. Detta relazione è pubblicata nel sito internet della struttura sanitaria».

Fonti e approfondimenti

#DDLgelli #eventiavversiinospedale #francostefaninicontroglierrorimedici

GLI ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG

RISARCIMENTI MEDICI

sempre al tuo fianco

Coroca Group srl 

P.IVA 02077690978

Viale della Repubblica, 193 - 59100 PRATO (PO)

NUMERO VERDE GRATUITO 800-912453

mart, merc, gio 15:00 - 18:00

I NOSTRI AMBULATORI:

* TORINO      * MILANO

* GENOVA     * ROMA​