Il blog di

Franco Stefanini

 

per una salute più CONSAPEVOLE

e una sanità più efficiente

e più sicura

  • Franco Stefanini

Ospedale: i momenti a rischio


I momenti più rischiosi che possono portare un medico, la sua equipe, il personale o una struttura sanitaria in errore coincidono con le diverse fasi della gestione del paziente:

  • all’accettazione – con un errata o ritardata diagnosi;

  • durante o dopo un intervento chirurgico;

  • in seguito a scelte terapeutiche sbagliate;

  • durante la degenza a causa di un’infezione.

Chi ha paura di aver subito un errore medico, spesso non è il paziente, ma qualcuno che gli è vicino e si è accorto di un possibile errore.

Spesso la molla scatta sentendo l’abbandono: i parenti ci raccontano del loro disagio di fronte a quella che sentono una mancanza assistenziale, o addirittura un vuoto. Magari parlano dei modi gentili del personale sanitario, ma dicono di aver trovato il proprio caro sporco, denutrito, lasciato da solo. Riportano la discordanza fra le informazioni del prima con quelle del dopo intervento, o da medico a medico.

«Gridava, ma non arrivava aiuto»

«Per trovare qualcuno dovevo girare tutto il reparto»

«Arrivavo all’improvviso e non trovavo nessuno»

«Le terapie venivano somministrate sempre a ore diverse»

«Prima dell’intervento ci avevano detto una cosa. Dopo, tutto il contrario»

Se durante la degenza ospedaliera è indispensabile vigilare, o essere assistito, in caso di dubbio, non si può far finta di niente.

E no, non è una questione di soldi, ma di dovere perché se di errore si tratta, va fatto emergere o è possibile che si ripeta.


#momentiarischioinospedale #quandosuccedeunerroredelmedico #controunerroredelmedico #assistenzagratuitatribunaledelmalato

GLI ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG

RISARCIMENTI MEDICI

sempre al tuo fianco

Coroca Group srl 

P.IVA 02077690978

Viale della Repubblica, 193 - 59100 PRATO (PO)

NUMERO VERDE GRATUITO 800-912453

mart, merc, gio 15:00 - 18:00

I NOSTRI AMBULATORI:

* TORINO      * MILANO

* GENOVA     * ROMA​