Il blog di

Franco Stefanini

 

per una salute più CONSAPEVOLE

e una sanità più efficiente

e più sicura

contro gli errori perché non si ripetano

definizioni e consigli

leggi e procedure

eventi avversi e giustizia del malato

per sapere cosa fare e come comportarsi

per migliorare la sanità e il benessere di tutti

  • Franco Stefanini

Errori medici: quanti sono e quanto durano i processi - da Altroconsumo


Errori medici: quanti sono in Italia?


Il numero degli errori in ambito sanitario e ospedaliero non si può rilevare con certezza perché i dati ufficiali che parlano di malpractice (malasanità) non si riferiscono agli sbagli realmente commessi, ma alle denunce degli stessi.

Se crediamo che il medico o il suo staffa "abbia sbagliato", prima di poter denunciare un errore dobbiamo riconoscerlo ma non sempre è facile, possibile, e in ogni caso dimostrabile (quindi perseguibile ai fini di un eventuale riconoscimento del danno provocato).

Secondo un'analisi di Altroconsumo che parte dai dati del Ministero della Salute, commissione per il rischio clinico, ci sono 300.000 cause in corso per errori medici, e il tempo medio per aprire e chiudere una causa per errore medico è di 4 anni.

Con alcune punte clamorose come il caso di una donna di Reggio Emilia, risarcita dopo ben 40 anni per essere stata infettata con l'epatite C durante un'operazione.

Ma la lentezza dei processi non danneggia solo le vittime dirette, bensì anche i medici e tutti i loro pazienti: ogni medico prima o poi deve fare i conti con i propri errori, veri o presunti, e il fatto che un processo sia “tirato in lungo” per anni si riflette inevitabilmente sul suo stato psicologico e sulla sua serenità al lavoro.

In parole povere, il fatto che un processo duri anni può significare solo che: - se il medico è colpevole, continuerà a esercitare per anni senza sanzioni; - se il medico è innocente, per anni eserciterà la sua professione nel timore di poter essere vittima di un errore giudiziario.

Noi crediamo che nessuno voglia essere curato né da un dottore che ha gravemente sbagliato e non è mai stato sanzionato, né da uno preoccupato perché accusato ingiustamente.

Quello di cui siamo certi è che in caso di sospetto errore medico valga SEMPRE la pena di andare a fondo e appurare il dubbio perché il primo passo per RIDURRE gli errori è riconoscerli.

Si tratta di un dovere civico e umano, prima ancora che di qualcosa che ha a che fare con un possibile risarcimento.

Se hai paura di aver subito un errore medico, se credi che sia successo qualcosa “di poco chiaro” in ospedale, scrivi e raccontaci la tua storia.

Sarai ascoltato e se il tuo caso verrà scelto dalla nostra equipe di medici specialisti, legali e avvocati, sarai assistito senza anticipi.

FONTI https://www.kevinmd.com/blog/2011/05/physicians-coping-medical-error.html http://gazzettadireggio.gelocal.it/reggio/cronaca/2018/01/30/news/le-iniettano-sangue-infetto-risarcita-dopo-40-anni-1.16417976 http://www.ilgiornale.it/news/cronache/iniettano-sangue-infetto-e-contrae-lepatite-risarcita-40-1489017.html

#quantierrorimedicicisonoinitalia #cosafaresesisospettaunerroremedico #comechiedererisarcimentoaldottorechesbaglia #francostefaninicontroglierrorimedici

GLI ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG

RISARCIMENTI MEDICI

sempre al tuo fianco

Coroca Group srl 

P.IVA 02077690978

Viale della Repubblica, 193 - 59100 PRATO (PO)

NUMERO VERDE GRATUITO 800-912453

mart, merc, gio 15:00 - 18:00

I NOSTRI AMBULATORI:

* TORINO      * MILANO

* GENOVA     * ROMA​