Il blog di

Franco Stefanini

 

per una salute più CONSAPEVOLE

e una sanità più efficiente

e più sicura

contro gli errori perché non si ripetano

definizioni e consigli

leggi e procedure

eventi avversi e giustizia del malato

per sapere cosa fare e come comportarsi

per migliorare la sanità e il benessere di tutti

  • Franco Stefanini

Ospedale: i momenti a rischio

Aggiornato il: 5 feb 2019



I momenti più rischiosi che possono portare un medico, la sua equipe, il personale o una struttura sanitaria in errore, coincidono con le varie fasi che caratterizzano la gestione del paziente da quando arriva in struttura a quando viene “trattato”:

  1. All’accettazione – a causa di una errata o ritardata diagnosi.

  2. Durante o dopo un intervento chirurgico.

  3. In seguito a scelte terapeutiche sbagliate.

  4. Durante la degenza, a causa di un’infezione.

Chi teme di aver subito un errore medico, spesso non è il paziente, ma qualcuno che gli è vicino e si è accorto che qualcosa non è andato come avrebbe dovuto, che ci potrebbe essere stato un errore nella gestione della persona ricoverata.

Spesso la molla del dubbio scatta quando ci si ritrova di fronte a uno stato di abbandono: i parenti ci raccontano spesso del loro disagio di fronte a quella che percepiscono come una carenza assistenziale, o addirittura un vuoto.

Magari parlano dei modi gentili del personale sanitario, ma dicono di aver trovato il proprio caro sporco, denutrito, lasciato da solo durante le guardie notturne o in altri momenti della giornata.

Riportano la discordanza fra le informazioni del prima con quelle del dopo intervento, o da medico a medico.

Queste sono alcune tra le testimonianze più frequenti:

«Chiamava, ma non arrivava aiuto»

«Per trovare qualcuno con cui parlare dovevo girare tutto il reparto»

«Arrivavo all’improvviso e non trovavo nessuno che seguiva i malati»

«Le terapie venivano somministrate sempre a ore diverse»

«Prima dell’intervento ci avevano detto una cosa. Dopo, tutto il contrario»

Questo significa che durante la degenza ospedaliera è indispensabile vigilare, perché essere assistiti - essere assistiti bene - è un diritto.

In caso di dubbio, non si può far finta di niente.

E no, non è una questione di soldi, ma di dovere perché se di errore si tratta, l’accaduto va assolutamente messo in luce o è possibile che si ripeta.

#malasanitàbambini #risarcimentodanni #curamedicasbagliata

GLI ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG

RISARCIMENTI MEDICI

sempre al tuo fianco

Coroca Group srl 

P.IVA 02077690978

Viale della Repubblica, 193 - 59100 PRATO (PO)

NUMERO VERDE GRATUITO 800-912453

mart, merc, gio 15:00 - 18:00

I NOSTRI AMBULATORI:

* TORINO      * MILANO

* GENOVA     * ROMA​