GLI ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG

RISARCIMENTI MEDICI

sempre al tuo fianco

Coroca Group srl 

P.IVA 02077690978

Viale della Repubblica, 193 - 59100 PRATO (PO)

NUMERO VERDE GRATUITO 800-912453

mart, merc, gio 15:00 - 18:00

I NOSTRI AMBULATORI:

* TORINO      * MILANO

* GENOVA     * ROMA​

Il blog di

Franco Stefanini

 

per una salute più CONSAPEVOLE

e una sanità più efficiente

e più sicura

  • Franco Stefanini

Risarcimenti: le cifre in media


Parliamo di risarcimenti medici. A quanto possono ammontare? Qual è l’importo che potete ricevere se siete stati vittima di un errore medico?

Facciamo un passo indietro e partiamo da una domanda: è sempre giusto chiedere un risarcimento quando si scopre di avere subito un danno per colpa dell’errore di un medico o di un altro operatore sanitario? O ci sono casi in cui è meglio lasciare correre?

La risposta: non bisogna MAI lasciare correre un episodio di malasanità, e denunciarlo non è solo un diritto ma anche un dovere civico.

Questo perché il procedimento giudiziario è il solo modo di fare chiarezza su quanto accaduto, per individuare un responsabile e metterlo nelle condizioni di non danneggiare altri pazienti in futuro.

Senza contare che il risarcimento ha, come dice il termine stesso, lo scopo di risarcire la vittima o i parenti della vittima di ciò che l’ospedale li ha indebitamente privati, sia che si parli di un danno economico (ho perso l’utilizzo delle dita e non posso più guadagnarmi lo stipendio con il mio lavoro da falegname), affettivo (la perdita di un parente) o entrambe le cose.

Ma a quanto possono ammontare i rimborsi in questi casi?

Le condizioni variano in base a vari fattori tra cui l’entità del danno, l’età del paziente, la gravità dell’errore del medico. La perdita di un arto (sono stati numerosi, negli ultimi anni, casi di pazienti che sono andati sotto i ferri per un’operazione di lieve entità al braccio o alla gamba e poi, a causa del sopraggiungere imprevisto della cancrena, hanno subito l’amputazione dell’arto) prevede di solito un risarcimento nell’ordine di diverse centinaia di migliaia di euro, mentre il decesso di un paziente a causa di una negligenza medica può portare a rimborsi superiore al milione di euro.

Danni minori possono portare a rimborsi di entità inferiore, ma se vorrete sottoporci il vostro caso sarà nel nostro interesse farvi ottenere il massimo risarcimento possibile.