Il blog di

Franco Stefanini

 

per una salute più CONSAPEVOLE

e una sanità più efficiente

e più sicura

contro gli errori perché non si ripetano

definizioni e consigli

leggi e procedure

eventi avversi e giustizia del malato

per sapere cosa fare e come comportarsi

per migliorare la sanità e il benessere di tutti

  • Franco Stefanini

Errori medici: la malasanità preferisce i più deboli

Aggiornato il: 5 feb 2019


Tutti possiamo cadere nella trappola della malasanità, ma ci sono categorie ampiamente più a rischio.

Chi sono le vittime degli errori medici più comuni?

Semplice: è più facile che gli incidenti in ospedale per cure sbagliate o diagnosi tardive capitino in primis a chi non è abbastanza informato (da qui l’importanza di chiedere, di fare domande, di leggere, di informarsi, proprio per incappare meno facilmente in errori che possono essere fatali sullo stato di salute), a non ha contatti - e qui per contatti intendiamo chi non abbia amici, conoscenti e/o parenti medici, ovviamente privilegiato.

A chi non parla italiano per esempio, e quindi capisce la metà di quello che gli viene detto in ambito ambulatoriale o al pronto soccorso, e, peggio del peggio, a chi non è lucido perché sta male e quindi non è in grado di comprendere quello che gli sta succedendo. Brutto dirlo, ma le vittime di errori medici sono quindi molto spesso gli stranieri, gli anziani, le persone sole (senza il sostegno di familiari e amici), le persone economicamente disagiate, quelle con una istruzione medio-bassa, i minori che cercano informazioni senza avvisare i genitori (gravidanze indesiderate, uso e abuso di stupefacenti e alcol tra le cause più comuni di ricorso a medici e pronto soccorso).

Come è ovvio, gli errori medici possono capitare anche alle categorie non menzionate nella nostra lista nera, per esempio ai medici stessi: ma è molto più raro. Perché?

La risposta è semplice. Perché la conoscenza degli ambienti insegna a riconoscerne i pericoli e a evitarli. Perché se si hanno amici che lavorano in ospedale, sarà più semplice ricevere un’assistenza migliore.

Perché se sei un medico o se hai un’istruzione medio-alta, capisci bene cosa ti viene detto in sede di visita o al pronto soccorso e sei in grado di porre domande e comprendere quali sono i rischi che corri, quali le terapie consigliate, quante le possibilità di tornare in perfetta salute e via dicendo.

E, infine, se sei lucido e informato, rischi meno.

Così come sei più protetto se hai con te la famiglia che segue i tuoi progressi clinici e sta in guardia su possibili errori e dimenticanze; è noto infatti che le peggiori distrazioni avvengano proprio nei reparti di degenza - pazienti anziani dimenticati, senza terapia, sporchi e quindi soggetti a infezioni e complicazioni gravi, errori nella somministrazione di farmaci e terapie etc… - distrazioni che possono essere riconosciute e denunciate da familiari attenti e coraggiosi, perché non dimentichiamo che per cambiare le cose l’unica azione è parlarne, denunciare, chiedere aiuto.


Se pensi di essere vittima di un errore medico contattaci.


GLI ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG

RISARCIMENTI MEDICI

sempre al tuo fianco

Coroca Group srl 

P.IVA 02077690978

Viale della Repubblica, 193 - 59100 PRATO (PO)

NUMERO VERDE GRATUITO 800-912453

mart, merc, gio 15:00 - 18:00

I NOSTRI AMBULATORI:

* TORINO      * MILANO

* GENOVA     * ROMA​